Livorno, adesso si fa davvero dura….

jaivannucci 1 maggio 2012 0

 

 

 

 

Il Livorno è uscito sconfitto dalla cruciale trasferta di Ascoli giocando, a detta di mister Armando Madonna, la peggior partita da quando l’allenatore bergamasco siede sulla panchina amaranto.

Non è certo difficile dar ragione al nostro allenatore : il Livorno infatti ha giocato in maniera decente soltanto i primi venti minuti di gioco, per il resto è stato un susseguirsi di errori banali e scarsa lucidità nella gestione del pallone. La cosa più inquietante sta nel fatto che questa sembrava essere la partita giusta per potersi staccare un attimo dall’ormai vicinissima zona playout, soprattutto guardando il terribile calendario che i nostri ragazzi dovranno affrontare nelle ultime 6 partite della  stagione ( se si considera anche l’infausta gara di Pescara da riprendere sul punteggio di 0-2 per gli amaranto ) .

In un colpo solo abbiamo concesso proprio all’Ascoli di lasciarci soli a quota 38 punti, mentre l’Empoli ( che attualmente sarebbe l’ultima squadra ad andare ai temutissimi spareggi ) adesso si trova a soli 3 punti dagli amaranto, grazie all’insperato pareggio a reti inviolate ottenuto sul campo del lanciatissimo Verona di Mandorlini.

Domani si torna subito in campo e l’impegno non è certo dei più agevoli, anzi… Alle 18 affronteremo infatti la capolista Torino, squadra fermamente intenzionata ad assicurarsi il prima possibile la tanto inseguita promozione in Serie A.                                                       Servirà una partita perfetta, con il massimo della concentrazione in difesa per essere poi subito pronti a ripartire cercando di sfruttare i pochi spazi che i granata di Ventura ci concederanno.

Sulla carta sembra davvero impossibile, ma in campo si scende comunque 11 contro 11 e nessuno è battuto in partenza : se il Livorno vuole davvero salvarsi senza passare dall’infermo dei playout servirà almeno un’impresa nelle prossime tre partite contro le prime della classe.  E’ giunto il momento di dimostrare se caratterialmente questa squadra ha qualcosa dentro da tirare fuori oppure se siamo davvero quelli visti nelle ultime uscite, FORZA RAGAZZI ! 

Detto questo, andiamo però ad analizzare nel dettaglio i calendari delle formazioni coinvolte nella lotta per non retrocedere in queste ultime giornate che si preannunciano a dir poco bollenti…

CROTONE  43 punti ( 5 partite ) : Cittadella, SASSUOLO, Nocerina, ASCOLI, Brescia = Calendario non proprio agevole ma, visti gli 8 punti di vantaggio sull’Empoli, non dovrebbe aver problemi a raggiungere con qualche giornata di anticipo il traguardo salvezza.

ASCOLI 41 punti ( 5 partite ) : BARI, Empoli, VARESE, Crotone, PADOVA = Nonostante la classifica abbastanza rassicurante, i marchigiani dovranno sudare fino alle ultimissime giornate viste le difficili trasferte di Varese e Padova e gli scontri diretti casalinghi contro Empoli e Crotone.

LIVORNO 38 punti ( 6 partite * ) : Torino, VERONA, Sassuolo, BRESCIA, Grosseto + PESCARA ( * recupero ) = Calendario terribile, soprattutto per le prossime tre sfide che ci vedranno di fronte alle prime 3 della classe ( Pescara permettendo ) . Da non sottovalutare poi le ultime due gare in quel di Brescia ed in casa contro i maremmani : stiamo pur certi che nessuno ci regalerà nulla!                                                                                                                                                                                                            Unica nota “lieta” rappresentata dallo 0-2 in nostro favore con cui riprenderà la partita di Pescara, interrotta al 30′ del primo tempo a causa della tragedia occorsa al nostro Piermario.

EMPOLI 35 punti ( 6 partite ) : Gubbio, ASCOLI, ALBINOLEFFE, Vicenza, GROSSETO, Cittadella =  E’ la squadra che deve affrontare più scontri diretti fra quelle coinvolte nella lotta salvezza, il che può essere un’arma a doppio taglio : da un lato ha la possibilità di essere in buona parte padrone del proprio destino, dall’altra ha pochissime possibilità di fallire se davvero vuole evitare i playout.

NOCERINA 34 punti  ( 5 partite ) : VARESE, Albinoleffe,  CROTONE, Padova, PESCARA : Attenzione alla squadra rossonera che è nettamente la più in forma tra le squadre del fondo classifica, data quasi per spacciata non più di un mese fa , sta compiendo invece una clamorosa rimonta. Calendario comunque non certo agevole e pieno di insidie, pertanto dovrà sperare che il buon momento attuale continui fino alla fine del campionato : sarebbe comunque giù un’impresa riuscire a centrare gli spareggi !

VICENZA 34 punti ( 5 partite ) : PESCARA, Modena, EMPOLI, Bari, REGGINA :  Se si esclude la prossima trasferta a Pescara, il calendario non sembra certamente proibitivo… D’altro canto i veneti, per quanto visto nelle ultime giornate, sembrano quelli  meno in forma del lotto ( ahimè insieme ai nostri ragazzi ). Francamente non scommetterei sulla salvezza dei biancorossi, però nel calcio si sa…mai dire mai!

GUBBIO 31 punti ( 5 partite ) : EMPOLI, Juve Stabia, PADOVA, Albinoleffe, BARI  : Tutto o quasi passerà dalla trasferta di domani in quel di Empoli, in caso di sconfitta per gli umbri diventerebbe davvero una mission impossible. In caso contrario, dovrà comunque fare gli straordinari per tentare di agganciare il treno playout.

NB : IN MAIUSCOLO LE PARTITE IN TRASFERTA 

Per quanto riguarda il fanalino di coda Albinoleffe , fermo a quota 25 punti, mi sento sinceramente di considerarlo spacciato viste anche le pesantissime implicazioni nell’inchiesta sul calcio scommesse ( peraltro in continua evoluzione ) che sicuramente penalizzerà i bergamaschi e non solo…


 

ORA PIU’ CHE MAI, FORZA AMARANTO!!

 

Jai Vannucci

 

 

Lascia un commento »