La Carovana Europea della Legalità si è fermata a Bari. Tutte le interviste in podcast

RadioCage 7 dicembre 2010 0

logo_carovanaIn occasione del primo appuntamento pubblico della Carovana Europea della Legalità, Radio Cage si è recata a Bari per seguire i lavori del seminario “Educare alla Legalità democratica” (30/11-2/12 2010).

Numerose sono state le interviste realizzate con i protagonisti di questo importante appuntamento, che per tre giorni ha costituito una grande occasione di riflessione condivisa tra operatori, studenti, studiosi, magistrati, avvocati, cittadini e persone che hanno subito sulla propria pelle la violenza della criminalità organizzata.

Ad Alessandro Cobianchi, responsabile dell’Area Legalità democratica dell’Arci, abbiamo chiesto il senso e il bilancio complessivo dell’evento.

Nicola Fratoianni, Assessore alle Politiche Giovanili della Regione Puglia, ci ha raccontato il suo impatto con le problematiche del sud e il suo rapporto con un mondo giovanile agitato dalle insicurezze e dalla precarietà.

A Marcello Cozzi di Libera abbiamo chiesto di parlarci della normalizzazione dell’illegalità e del sovvertimento dei codici morali che le associazioni malavitose praticano.

Marco Guida, magistrato, ci ha spiegato come il romanzesco non sia il registro più adeguato per raccontare la mafia e la lotta contro essa.

A Daniela Marcone di Libera abbiamo chiesto perché sia così importante andare nelle scuole a raccontare la storia di chi, come suo padre, si è opposto alla mafia e per questo ha pagato con la vita.

Patrizia Calefato, semiologa, ha parlato di quanto l’attuale sistema di comunicazione di massa produca problematiche pur senza violare le leggi e quale possa essere il ruolo del mondo universitario nel contrastarle.

Pier Paolo Romani, coordinatore di Avviso Pubblico, ha affrontato il tema della legalità in termini globali.

Marina Pietropoli, avvocato, ci ha spiegato come la giustizia possa essere definita per via negativa, nel contatto con l’ingiustizia, e come essa possa essere il frutto di una ricerca instancabile.

Tommaso Colagrande di “Bollenti spiriti” ci ha raccontato i progetti sviluppati insieme alla Regione Puglia per la riconversione ad attività sociali e culturali dei beni confiscati alla mafia.

Ad Angelo Pansini, della Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari, abbiamo chiesto perché sia stato importante organizzare questo convegno in questa città.

Grazia Moschetti di Arci Puglia ci ha raccontato come è stato organizzato il seminario e chi vi ha partecipato.

A Luigi Lusenti di Arci Lombardia, coordinatore del progetto, abbiamo chiesto di spiegarci come proseguirà il viaggio della “Carovana Europea della Legalità”.

Ascolta tutti i podcast:

Lascia un commento »