Il disco di Karim degli Zen Circus

Matteo Caldari 14 settembre 2012 0

Il futuro degli Zen Circus sarà caratterizzato da una lunga pausa, durante la quale due componenti della band faranno uscire dischi al di fuori del circo Zen. Si tratta dei lavori di Appino e di Karim Qqru.

«Il mio progetto solista si chiama “La notte dei lunghi coltelli”. Il disco di esordio uscirà nei primissimi mesi del 2013(fra un mesetto sarà definita anche l’etichetta che lo produrrà). Il disco è in Italiano (tranne un pezzo in francese).

Io canto, suono la chitarra, il basso ed il synth, Izio Orsini (Jackie O’s Farm) sample e programming e Ale Demonoid Lera (ex batterista degli Exilia e dei Rebel Devil e ora dei Tasters, un gruppo italiano della Nuclear Blast) la batteria.

Il disco è un mix poco definibile, comunque le influenze sono hardcore, metal e ambient, ma ha una forma in realtà molto pop. I testi e l’immaginario sono molto distanti dagli Zen. Con gli Zen nel 2013 staremo fermi per preparare il seguito di “Nati per subire”, quindi ci sbizzarriamo un po’».

Lascia un commento »