Virtus Lanciano-Livorno: 1-1

RadioCage 31 ottobre 2012 0

di Luca Dominici

Al Biondi di Lanciano va in scena la dodicesima giornata di campionato tra la Virtus penultima e il Livorno alla ricerca di una continuità di risultati.
Sin dal fischio d’inizio le due squadre danno vita ad un match equilibrato ma è la compagine amaranto a rendersi maggiormente pericolosa in diverse occasioni.
Nel primo tempo Dionisi dimostra di essere il più dinamico dei suoi e nel giro di dieci minuti, al 7′ e al 16′, con una una bordata da fuori prima e un colpo di testa con cross dalla destra poi, non riesce ad infilzare l’etremo difensore abruzzese. Grande vivacità anche a centrocampo grazie a Luci che tocca una serie infinita di palloni ed è capace di favorire gli inserimenti degli attaccanti labronici; sulla falsa riga di quanto detto nasce il vantaggio degli uomini di Nicola. Al 38′ il capitano serve il bomber di Rieti che, con una finta di corpo, disorienta Falcinelli ed offre una palla d’oro per Belingheri, il quale trova la giusta cordinazione in corsa per siglare la rete dell’1-0.
Secondo tempo che si apre al 9′  con la possibilità da parte dell’undici di mister Gautieri di riacciuffare il pareggio; Volpe, senz’altro il migliore dei rossoblu, sguscia dalla marcatura di Ceccherini e imbecca con un traversone preciso Turchi ma il colpo di testa si spegne abbondantemente sopra la traversa. È sempre Volpe a creare i maggiori pericoli: al 31′ tenta di sorprendere dai 25 metri Fiorillo ma senza esito positivo.
Il Livorno, un po’ più accorto della prima frazione di gara, tende a gestire il risultato ma non appena ha la possibilità si riversa nella metà campo avversaria. Clamorosa l’occasione del subentrato Piccolo che al 41′ avrebbe la possibilità di chiudere la sfida ma si fa irretire dall’uscita del portiere.
Sul capovolgimento di fronte il Lanciano spreca malamente una limpida opportunità di pareggiare al 42′ ma passa poco tempo e al 1′ di recupero dei quattro concessi dal direttore di gara Volpe, ancora lui, si inserisce tra le linee e con un preciso fendente batte l’incolpevole Fiorillo siglando l’1-1
Un pareggio che sa tanto di beffa perché giunto nella fase conclusiva dell’incontro ma che non pregiudica assolutamente l’ottimo cammino sin qui tenuto dal Livorno. Sabato arriva il Bari all’Ardenza: la squadra pugliese ultimamente non è sembrata impeccabile, tant’è che ha perso la gara interna contro l’Empoli facendosi rimontare da ben due reti di vantaggio. Le premesse per continuare a far bene ci sono tutte.

Lascia un commento »