Livorno-Bari: 2-1

RadioCage 4 novembre 2012 0

di Luca Dominici

Il Livorno privo di Ceccherini,Lambrughi e del solito Siligardi affronta nella tredicesima giornata del campionato cadetto un Bari costretto a vincere per non rischiare di trovarsi invischiato nella zona retrocessione.

Partenza arrembante degli amaranto che al 6′ hanno subito l’occasione di sbloccare il risultato. Lancio millimetrico dalla tre quarti di campo di Emerson per Paulinho che viene travolto dal ripiegamento maldestro di Dos Santos ed induce l’arbitro a fischiare il calcio di rigore;si incarica della battuta Dionisi che spiazza l’estremo difensore pugliese siglando così il vantaggio e la sua quinta marcatura stagionale.

La reazione dei baresi è affidata soprattutto ai tiri dalla distanza di Galano, in assoluto il migliore dei suoi,e Defendi che con una bordata dalla destra al 37′ non impensierisce l’ottimo Fiorillo.

Nella ripresa il copione non cambia; nonostante la caparbietà dei biancorossi ad emergere nuovamente è la disciplina tecnico-tattica del centrocampo e l’imprevedibilità dell’attacco livornese.

Al 58′ il bomber carioca s’ invola sulla fascia sinistra e,dopo una fantastica serpentina,offre a Schiattarella un pallone che chiede soltanto di essere spinto in rete; è il 2-0

Successivamente si registra una limpida occasione di Paulinho al 64′ che semina il panico nella retroguardia avversaria ma che poi spreca sparando addosso al portiere.

Da questo momento è Fiorillo a rendersi assoluto protagonista con almeno due interventi da grande campione.Su Galano prima e Bellomo poi neutralizza  due missili diretti entrambi all’incrocio dei pali;non viene preso controtempo neanche dall’ennesima occasione creata da Galano al 72′ ma nulla può sulla ribattuta che viene sfruttata al massimo da Fedato il quale sigla il 2-1

Da segnalare l’espulsione diretta all’80’ di Remedi; la sua partita dura complessivamente 30 secondi.

In attesa del prossimo match al Del Duca di Ascoli il Livorno si riscopre sempre più a suo agio nei piani alti della classifica. La vittoria odierna rafforza nella società e nei tifosi la convinzione di poter ambire al massimo traguardo stagionale.

 

Lascia un commento »