“Ogm? Preferisco la Natura!” Per Madre Terra e OrientArti organizzano un corteo no-Ogm per domenica

Silvia Trovato 3 aprile 2014 0
Immagine tratta dalla pagina Facebook dell'evento

Immagine tratta dalla pagina Facebook dell’evento

Il 9 aprile una sentenza del Tar del Lazio si pronuncerà sul ricorso presentato da un imprenditore agricolo friulano e coltivatore di mais Ogm della Monsanto, il BtMon810; l’imprenditore ha presentato ricorso contro il decreto interministeriale 187 del 10 agosto 2013, con cui il governo italiano vietava, fino a dicembre 2014, la semina di mais Ogm nel nostro Paese. Per questo motivo molte manifestazioni ed eventi di sensibilizzazione sulla questione Ogm sono in programma in tutta Italia, Livorno compresa.

Domenica 6 aprile, in Piazza Attias, a partire dalle 16.30, le associazioni Per Madre Terra Onlus e OrientArti, con l’adesione di Wwoof Italia, Spazio Nomade, Associazione Quarto di Luna e Lega consumatori Livorno, hanno programmato una manifestazione itinerante per la promozione dell’agricoltura naturale e contro l’utilizzo degli Ogm, dal titolo “Ogm? Preferisco la Natura”.

«Un Ogm, Organismo geneticamente modificato, possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di bioingegneria, generalmente sotto brevetto, costituendo uno strumento di speculazione economica e finanziaria oltre che un modo di realizzare quanto diceva Henry Kissinger “Controllate il petrolio e controllerete le nazioni, controllate il cibo e controllerete i popoli”» spiega Gerardo Granito promotore e cofondatore di Per Madre Terra Onlus tra gli organizzatori della manifestazione di domenica.

«Vogliamo dire no alle coltivazioni transgeniche per tre ordini di ragioni: salutari, socio-culturali e ambientali. La manifestazione sarà occasione di sensibilizzare su questi temi in modo aperto, pacifico e creativo» spiega Gerardo Granito e aggiunge «Il cibo è vita, è cura, e noi siamo dalla parte dei contadini che tramandano conoscenze millenarie da fondere con nuove conoscenze che creino davvero progresso inteso come miglioramento e non come mercificazione della vita, che vivano in simbiosi con la natura e i suoi tempi di produzione».

Alla manifestazione di Livorno sarà presente anche Franco Trinca del “Comitato No-Ogm nazionale” per valutare la possibilità di costituire un comitato permanente anche a Livorno per interfacciarsi con le associazioni di categoria e le istituzioni pubbliche.

Questa iniziativa avrà un seguito ideale nelle manifestazioni in programma per il calendario di eventi di “Aurora In Movimento” presso l’Ex Cinema Aurora. Un progetto, quello di “Aurora in Movimento”, che nasce con la volontà di sviluppare a Livorno uno “spazio vetrina” con cui lanciare idee e iniziative rivolte alla crescita culturale e sociale del territorio e dei suoi abitanti.

Il progetto, che a marzo ha debuttato con la giornata dedicata alla solidarietà, si articola in un percorso formato da cinque eventi che proporranno il confronto su diverse tematiche, una legata all’altra. Il secondo appuntamento verterà sul tema della consapevolezza: di se stessi, del ruolo che ognuno ricopre all’interno della società e di un corretto uso delle risorse, proponendo percorsi di conoscenza rivolti alla crescita personale e collettiva.

Le prossime iniziative tematiche riguarderanno: l‘alternativa intesa come scelta di autosufficienza, il cambiamento visto come passaggio continuo per il miglioramento dell’uomo e, infine, la partecipazione intesa come collettività che interagisce. Gli eventi coinvolgeranno le associazioni attive a Livorno e nella provincia, ma anche quelle provenienti da altre regioni, con lo scopo di creare una rete interattiva fra queste realtà, dando vita a un dialogo che permetta di condividere, stimolare e concretizzare vie di cambiamento.

I singoli incontri avranno cadenza mensile (seconda o terza domenica del mese) e saranno caratterizzati da molteplici eventi: laboratori mattutini e pomeridiani, apericena vegetariano – vegano, biologico e i concerti di musica etnica-popolare che vedranno coinvolti gruppi locali.

Aurora in Movimento”è organizzata dall’Associazione Quarto di Luna e Ex Cinema Aurora con la partecipazione dell’associazione Dopo Lavoro Ferroviario (DLF). Per maggiori informazioni: ass.quartodiluna@gmail.com; excinemaaurora@gmail.com; www.ex-cinemaaurora.blogspot.it; Ex Cinema Aurora.

Lascia un commento »