“Abbraccio Mediterraneo”: dal 9 al 12 luglio a Cecina Mare il ventesimo Meeting Antirazzista

RadioCage 7 luglio 2014 0

mia2014preview

‘Abbraccio Mediterraneo’. E’ il titolo della XX edizione del Meeting Internazionale Antirazzista organizzato dall’Arci a Cecina Mare (Li). L’evento si terrà dal 9 al 12 luglio e sarà come sempre articolato tra incontri, formazione e spettacoli all’insegna dell’uguaglianza e dell’antirazzismo. Tanti appuntamenti da non perdere, come gli incontri dell’Università estiva sul Diritto d’Asilo o i concerti della Zastava Orkestar e dei Modena City Ramblers. A seguire la presentazione e il programma degli spettacoli e dell’UNIDA.

Scarica il programma in PDF: programma-mia201

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito meeting.arcitoscana.it .

.

Mediterraneo, spazio eternamente in divenire. Mai unità etnica, né linguistica, religiosa, politica, o storica. Ma luogo di intreccio di culture, emozioni, conflitti e sfide. Oggi come ieri.

Oggi, però, quella natura di spazio aperto e plurale rischia di svanire.

Le immagini del naufragio del 3 ottobre scorso a largo di Lampedusa generano ancora rabbia e orrore.

Dal 1988, ha rappresentato il sepolcro per 19.720 persone. E dal gennaio 2014, sono oltre 170 le persone morte in mare nel tentativo di raggiungere l’Europa, a largo di Grecia, Libia, Italia e in acque internazionali.

Nonostante tutto questo, nonostante Frontex e i respingimenti, le persone che decidono di lasciare le sponde Sud del Mediterraneo continuano ad aumentare, consapevoli di rischiare la loro vita.

Noi siamo impegnati a restituire al Mediterraneo la sua originaria e storica vocazione. Sappiamo che questo compito è in capo innanzitutto all’Italia.

Il nostro è il paese mediterraneo per eccellenza, siamo la sintesi delle culture mediterranee, siamo stati protagonisti e parte integrante della storia e delle storie che hanno animato nei secoli questo mare. Eppure oggi non siamo capaci di accogliere, abbiamo ritirato i ponti naturali che nel corso dei secoli avevamo costruito.

Invece, tutti gli attori dell’area, assieme a noi, sono chiamati a interrogarsi sulla transizione, a mettere al centro delle loro azioni e riflessioni l’idea di cittadinanza e ad operare una scelta. Continuare a chiudersi nella rivendicazione di una realtà nazionale, fondata sulle tradizioni culturali, soprattutto religiose, e politiche di ognuno. Oppure costruire una nuova idea di cittadinanza, fondata sull’eguaglianza sociale e sulla diversità e parità delle culture, presenti e riconosciute anche entro i confini nazionali.

Crediamo che nel primo caso significa ribadire l’appartenenza al proprio territorio e perpetuare conflitti per preservarne l’autenticità, escludendo tutti coloro che di quel territorio non fanno parte.

Nel secondo caso significa ri-cominciare a pensare al bacino del Mediterraneo come nuovo spazio pubblico da costruire nella diversità dei punti di vista, delle storie e delle culture di ciascun paese, e nel riconoscimento di un “destino comune” di tutti i popoli dell’area impegnati a realizzarlo e ad assumerlo.

Siamo convinti che l’approccio delle condizionalità, in cui paesi più avanzati imponevano condizioni a quelli meno sviluppati, sia fallito.

Abbiamo oggi l’occasione di essere il teatro di una nuova transizione, che sappia affrontare e risolvere le contraddizioni geopolitiche che il nostro tempo ci riserva.

Abbiamo l’occasione per riscoprire il senso e la ricchezza dell’abbraccio mediterraneo.

La XX edizione del Meeting Internazionale Antirazzista vuole dare il proprio contributo per la riscoperta di questo abbraccio: venti anni di impegno nella costruzione di uno spazio comune di dibattito e confronto sul tema dei diritti, venti anni di incontri nella consapevolezza che è dal confronto tra “differenti” che si cresce.

Abbraccio Mediterraneo quindi come incontro e crescita, in uno spazio che sempre più ha l’esigenza di confrontarsi per costruire un vocabolario comune.

programma spettacoli MIA

programma UNIDA

Lascia un commento »