To have the blue devils

Machi155 25 luglio 2014 0

Hooker-stereo

di “Machi” Altieri

In una societa’ come questa ci vuole una scossa. Il blues e’ la musica adatta.

Il blues e’ la musica della scossa.

Con la sua grinta, con la sua voglia di esprimere qualcosa e di farlo arrivare e perdurare nei tempi.

Qualcosa che colpisca e rimanga.

Grinta e profondità!

Grinta per l’impatto e profondità per la costanza nel tempo.

Una musica che sia l’incipit per arrivare ad esprimere, esprimere Problemi!

Ognuno, con la sofferenza che si ritrova, esprime il blues a modo suo.

C’è però chi nel blues ha affidato le sue speranze, le sue ambizioni, la sua voglia di arrivare.

Il blues racchiude un po’ tutto. Racchiude la vita di tutti noi. Ce lo dice in maniera arcaica. Ci porta un messaggio che magari facciamo fatica a decifrare perchè è in lingua inglese o perchè il ritmo non ci gusta.

Però il blues non può non piacere. Ha quel qualcosa che attentamente si riscontra in tutta la musica odierna. Basta saperlo cogliere. E per coglierlo devi conoscere il blues.

Il blues è una musica che si è evoluta, che ha viaggiato nel tempo e si è adattata.

Ha saputo trasformarsi. E lo riscontriamo sia negli spartiti che nei testi odierni.

E’ tosto il blues. E’ qualcosa di meraviglioso.

Blues alle masse!

Lascia un commento »