Al via la quarta edizione del festival Little Bit: tre giorni di sperimentazione e musica elettronica al Nuovo Teatro delle Commedie

Silvia Trovato 16 dicembre 2014 0

Prenderà il via venerdì 19 dicembre alle ore 21 e continuerà nei giorni 20 e 21 la quarta edizione del festival Little Bit, organizzato dall’associazione Pilar Ternera al Nuovo Teatro delle Commedie, con la direzione artistica di Francesco Cortoni. Il festival, dedicato alla sperimentazione e alla musica elettronica con spettacoli e artisti di grande qualità già ospiti di importanti manifestazioni come Roma Europa Festival, Maxxi Roma, Robot Bologna, sarà ospitato nella splendida cornice del Nuovo Teatro delle Commedie allestito per l’occasione con video, installazioni e una mostra d’arte di Valentina Marr. Il festival intende esplorare e scoprire il fermento culturale delle nuove tendenze che animano il mondo elettronico e le avanguardie della nuova scena ospitando concerti, spettacoli e performance volte a stimolare i sensi e a proporre nuove esperienze.

valentinamarrVenerdì 19 la serata inizierà alle ore 20 con l’inaugurazione della mostra personale di Valentina Marr,  pseudonimo di Valentina Marcaccini, artista multidisciplinare livornese che esplora forme d’arte visuali, interattive, installative e performative servendosi sia delle nuove tecnologie digitali e dei nuovi media, sia di quelle analogiche. In occasione del Little Bit Festival, presenta /The Hackcident/, un’esposizione-esperienza dove l’analogico ed il digitale si incontrano, utilizzando spesso l’interfaccia dello schermo per mostrare l’incidente, il glitch, l’errore digitale voluto, il singhiozzo elettronico che interrompe il normale flusso di dati e svela l’esistenza di una possibile realtà alternativa.

A seguire poi, a partire dalle 21 ci sarà lo spettacolo di danza contemporaneaVerso la luce” di e con Leonardo Diana, giovane coreografo e ballerino livornese. 
Il lavoro di Diana si compone di tre quadri, nei quali il corpo dell’attore dialoga col suo doppio psichico, fino ad abbandonarsi a se stesso. Si snoda e si contorce come un meccanismo difettoso, e alla fine cambia pelle per rinascere in una nuova dimensione. Diana è coreografo e unico interprete dello spettacolo che si avvale anche di musiche originali composte appositamente per lo spettacolo da tre musicisti (Andrea Ferraris, Luca Serrapiglio e Andrea Serrapiglio). 1417743_10202601046813780_477634949_o

Sabato 20 dicembre alle ore 23 invece il Nuovo Teatro delle Commedie ospiterà l’evento diventato una vera e propria moda nei locali europei e non, la silent disco, la discoteca con la musica nelle cuffie. Dopo il successo dello scorso anno, quando il teatro fu la prima location a Livorno a proporre una serata di discoteca silenziosa, torna la silent disco con quattro dj che proporranno tre diversi generi musicali. Immaginiamo una sala senza musica piena di persone che ballano. La musica c’è ma non si sente, o meglio la sente solo chi indossa le cuffie apposite distribuite al’ingresso. Si sceglie tra i diversi canali con la musica e si inizia a ballare, ognuno con il suo ritmo e il suo volume.

Il concept della “Silent Disco” è stato lanciato e sperimentato nell’estate 2002 da Dj OD e No Dj, olandesi, fondatori di 433fm.com. “L’idea è nata dall’esigenza di fornire una forma di intrattenimento alla gente in coda per eventi come, per esempio, i concerti, ed è stata sperimentata per la prima volta durante un rave party illegale, un modo efficacissimo per ballare tutta la notte in spazi proibiti senza farsi beccare” hanno dichiarato i due dj, ma la silent disco è anche un modo ecologico e civicamente corretto di fare intrattenimento fino a tarda notte nel rispetto dell’ambiente e del vicinato. Il primo esperimento italiano di silent disco si è tenuto nel giugno 2005 a Bologna, durante il festival musicale Flippaut. Sabato 20 al NTC chi noleggia le cuffie potrà scegliere di ascoltare uno dei quattro dj presenti che suoneranno musiche di generi diversi, hip hop, techno, elettro-techno e revival. Danny Di Batte, Alessio Carnemolla e Thomas Ende e Quioki della crew Empty saranno i quattro dj che animeranno la serata e faranno ballare e scatenare i presenti fino a notte.

Il Little Bit Festival si chiuderà domenica 21 dicembre alle ore 21.30 con una serata all’insegna della musica elettronica con gli artisti Chaotic Attitude, Collisions e Naif Motenai che si alterneranno sul palco del NTC con le loro creazioni e performance di sperimentazione e musica. Collisions è un’utopia cibernetica divenuta realtà con le interfacce gestuali applicate alla strumentazione elettronica sviluppate da Leonello Tarabella, il tutto messo fianco a fianco del suono primordiale, vivo e pulsante della batteria di Alessandro Baris. Dall’interazione di due strumenti così diversi esce un mix sonoro nel quale ogni suono e respiro ha un preciso peso narrativo, un paesaggio sonico in continua mutazione che trasporta lo spettatore in un viaggio dal forte impatto visivo e dalle intense suggestioni sonore, arricchito dai visuals della vj e designer berlinese Moodif. Collisions promo shot 2011_
Naif Motenai è uno dei progetti solisti di Antonio Maffei, quello dove le tracce più propriamente elettroniche della sua produzione musicale prendono forma.
Chaotic Attitude è un contenitore costituito nel 2014 con l’intento di promuovere la musica performativa fondendo sonorità elettroniche, field recording e strumentazione acustica tradizionale. Al NTC saranno presenti Riccardo Nannoni, già attivo da anni nel panorama elettronico techno-oriented con i Soogo Wonk, Roberto Sassu per le fonografie, Chiara Martelli e Massimo Zocchi provenienti dall’ambiente jazz. Le loro sonorità sono un mix di suoni elettronici generati da sintetizzatori, registrazioni ambientali con parentela di secondo grado nella musica concreta, improvvisazioni di free jazz con sassofono processato.

Venerdì 19 ingresso gratuito, sabato 20 ingresso con noleggio cuffie 10 euro.
Domenica 21 ingresso 10 euro.
Per maggiori informazioni e per prenotazioni 0586 1864087 o mail info@pilarternera.it.

Lascia un commento »