Sabato 28 marzo Bombino al The Cage Theatre

Silvia Trovato 25 marzo 2015 0

Bombino

Sabato 28 marzo la chitarra di Bombino riempirà il The Cage Theatre.

Goumar AlmoctarBombino” è nato e cresciuto in Niger, ad Agadez, nella tribù berbera dei Tuareg, Ifoghas, che da secoli è in lotta contro il colonialismo e l’imposizione dell’Islam più severo. I Tuareg si sono spesso battuti contro il governo del Niger per la difesa dei loro diritti, questi contrasti hanno costretto Bombino e la sua famiglia ad abbandonare, per diversi periodi, il loro paese. Durante uno di questi esili, Bombino entra in possesso di una chitarra e inizia ad appassionarsi alla musica.

Il giovane nigerino, diventa allievo del celebre chitarrista tuareg Haia Bebe, che gli chiede di entrare a fare parte della sua band, dove acquisisce il soprannome Bombino – una storpiatura dell’italiano “bambino”. Adolescente, vive tra Libia e Algeria, dove i suoi amici gli mostrano video di vari artisti, lui rimane affascinato da Jimi Hendrix e Mark Knopfler, si esercita per ore con la chitarra nel tentativo di imitarne il tocco.

Mentre Bombino lavora come pastore nel deserto vicino a Tripoli continua a strimpellare la chitarra pensando ai suoi idoli. Tornato nuovamente in Niger, decise di dedicarsi a tempo pieno alla carriera di musicista suonando in diverse band locali. Il suo talento non passa inosservato, infatti sarà una troupe cinematografica spagnola ad aiutare Bombino nella registrazione del suo primo album, Group Bombino’s guitar from Agadez vol. 2, che entra subito nelle classifiche delle radio locali.

Nel 2009, Bombino incontra il regista Ron Wyman che ascolta per caso una sua cassetta mentre viaggiava nei dintorni di Agadez. Wyman rimane incantato dalla musica di Bombino e inizia a cercarlo. Dopo un anno di ricerche lo rintraccerà a Ouagadougou, Burkina Faso, dove era in esilio a seguito dell’assassinio di due membri della sua band uccisi in una rivolta. Wyman dedica gran parte del suo documentario sui Tuareg, Agadez, the music and the Rebellion, a Bombino e nel 2011 produce il suo album solista, Agadez.

La fama di Bombino cresce, è ormai diventato una rock star riconosciuta a livello mondiale, esibendosi in una quantità incredibile di concerti fantastici in tutto il mondo. Rolling Stone ha letteralmente celebrato l’artista dedicandogli un grande articolo, a cui seguono New York Times e altri importanti testate. In seguito, suonerà anche con Jools e si esibirà nei festival più prestigiosi del pianeta.

Dan Auerbach (The Black Keys) incontra Bombino e ne rimane folgorato. Sarà lo stesso chitarrista americano a diventare suo produttore: nello studio di Nashville, l’Easy Eye Sound Studio, Bombino incide Nomad, che viene pubblicato in tutto il mondo il 1 aprile 2013.

In un recente articolo, apparso sui Rolling Stone, Nomad, viene definito: “una perfetta combinazione di suoni e anima”, un’ulteriore conferma, dell’ormai leggendario chitarrista nigeriano.

Sabato 28 marzo 2015 || BOMBINO || The Cage Theatre || Livorno
Ingresso: € 15
Info: 3928857139 || info@thecagetheatre.it || www.musicusconcentus.com
Prevendite: www.bookingshow.it/BOMBINO/64934
Apertura porte ore 22.00
A seguire La Svolta Sound y Dome La Muerte

Lascia un commento »