“Che FilMetto?” : Essi vivono , regia di John Carpenter

Ismaele Perini 30 marzo 2015 0

radio cage 10

TRAMA: Un giovane proletario appena arrivato a New York, John Nada, scopre, utilizzando degli strani occhiali scuri trovati all’interno di una chiesa, che molti esseri umani sono in realtà extraterrestri camuffati (che hanno un teschio per volto) che condizionano l’umanità con messaggi pubblicitari subliminali. Mentre molti umani si sono venduti agli occupanti, un piccolo gruppo li combatte disperatamente. Insieme all’operaio nero Frank,conosciuto nel cantiere dove lavora, John si unisce ai partigiani .

Ecco il trailer in lingua originale:

“Essi vivono” è evidentemente (ma lo capiamo dopo più di una mezz’ora senza leggere trame ed anticipazioni) un fanta-horror politico,dagli estimatori e dai conoscitori di Carpenter definito come il film più politico da lui realizzato. Per questo, l’idea di base è interessante e, senza dubbio, originale. E’ un film apparentemente semplice (il budget è bassissimo),Carpenter comunque sviluppa,con maestria, un soggetto ancora attualissimo (il film è del 1988) e raccapricciante, e scaglia forti e pesanti critiche alla politica e alla società degli Stati Uniti anche attraverso messaggi subliminari. Ma non solo: si critica la civiltà consumistica, il potere della tv e dei mass media,il potere del denaro e la perdita dei valori umani. La regia di Carpenter è sicuramente ben fatta anche se,per la verità, la prima mezz’ora è alquanto noiosa e lenta, così lontana dal resto del film. Ci sono scene con “smitragliate” al limite dell’umano (trattandosi infatti di alieni) che forse dovevano essere in parte tagliate e la scena che la fa da padrona è la “scazzottata” di circa 8 minuti tra il protagonista e il suo amico (tutto questo per fargli indossare gli occhiali)….PAZZESCA!!!.

Vi lasciamo con la frase emblema del film (praticamente la chiave di questo film) :

                                       “Loro vivono, noi dormiamo

Voto : 7.5

Buona Vision & Cordialita’
Arena Toppeghen
La pagina di facebook dell’Arena Toppeghen
Il nuovo Blog dell’Arena : https://arenatoppeghen.wordpress.com/

Lascia un commento »