48° edizione della Coppa “Ilio Barontini”

Ismaele Perini 12 giugno 2015 0

barontini radio cage

La Coppa “Ilio Barontini”, giunta alla sua 48° edizione, si svolgerà sabato 20 giugno, come di consueto in notturna, e vedrà impegnati gli equipaggi delle cantine su gozzi a dieci remi nel duro percorso a cronometro che si snoda lungo i canali Medicei. La gara sarà preceduta dalla 18° Coppa “Edda Fagni”, gara su gozzette a quattro remi e, il giorno prima (venerdì 19 giugno) dal Trofeo 70° della Resistenza, gara su gozzette a quattro remi, femminile e under 18 maschile. Il programma delle gare remiere e delle iniziative collaterali (queste ultime sisvolgeranno, oltre che nelle giornate delle gare stesse anche nei giorni precedenti la manifestazione) sarà presentato alla stampa sabato 13 giugno, alle ore 11.00, presso la cantina della Coppa Ilio Barontini, scali del Ponte di Marmo, 1.

Saranno presenti il presidente del Comitato Coppa “Ilio Barontini”, Massimiliano Talini, i componenti del Comitato organizzatore della Coppa Barontini, i rappresentanti del Comune di Livorno e degli sponsor della manifestazione. Nell’occasione sarà presentato Il Serrate 2015, rivista del Comitato Coppa Barontini. La prima edizione della Coppa Barontini si svolse nel 1966, su iniziativa della Sezione del PCI “San Marco Pontino” e dell’associazione Amici de l’Unità, per onorare la memoria di Ilio Barontini, combattente antifascista scomparso in un tragico incidente stradale, alle porte di Firenze, il 22 gennaio 1951. La Barontini è forse la più spettacolare tra le gare remiere storiche livornesi. E’, infatti, al contrario della Coppa Risi’atori e del Palio Marinaro, una gara a cronometro. Ogni equipaggio gareggia singolarmente compiendo un percorso di circa 3200 metri lungo i Fossi Medicei (dal 1983, in notturna): si parte intorno alle 22.45 dagli Scali delle Cantine; si percorrono Scali del Pontino, Scali Reali, Scali Rosciano, Darsena Vecchia, Ponte Nuovo, Scali D’Azeglio, Scali A. Saffi, il Voltone, per arrivare di nuovo agli Scali delle Cantine. La gara tocca i quartieri storici della città (Pontino-San Marco; La Venezia nuova; Borgo; Benci centro) e mette i vogatori a diretto contatto con i tantissimi spettatori che seguirannola gara dalle spallette, lungo gli scalandroni dei canali e sul pratone della Fortezza nuova.

Lascia un commento »