Ecco “Non mi toccare”, il video della campagna : “Un segno sul corpo” contro la violenza di genere

Ismaele Perini 26 novembre 2015 0

radio cage imm 1

Radio Cage vi propone il video “Non mi Toccare“, realizzato in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza di Genere dai\dalle ragazz* della classe  4c Scienze Umane del Liceo F.Cecioni, con la metodologia del “Teatro Invisibile“.Si concludeva ieri il progetto: “Un segno sul corpo“, finalizzato alla creazione di una campagna di comunicazione contro la drammatica piaga sociale  della violenza di genere. Introduciamo il filmato  con la relazione dettagliata di  Lisa Zini, studente diciassettenne della 4C, che racconta i particolari di ciò che è accaduto.

“Cosa è successo?

Il primo sketch lo abbiamo fatto in via Grande, di fronte all’H&M, dove c’è anche una fermata dell’autobus.
I/le passanti erano pochi/e però, perché erano solo le 16 e qualcosa, così Stefano, il nostro 3° attore ha provato a intervenire a un certo punto, ma sempre nell’indifferenza del pubblico. Il secondo tentativo è stato inscenato in piazza Cavour, luogo in cui erano presenti molte più persone. Purtroppo però, malgrado l’affollamento della piazza, nessuno è intervenuto. I/le passanti si sono dimostrat* indifferenti e poco curios*, alcuni hanno addirittura commentato la scena come una “dimostrazione d’amore”. Proprio per gli ultimi due tentativi, avvenuti circa verso le cinque, è stato scelto un luogo meno dispersivo come Via Ricasoli. Per il primo pezzo della via, in cui la discussione era evidente ma moderata, nessuno dei passanti è intervenuto. Nonostante ciò, il fermento delle persone era molto più evidente; alcune di queste osservavano la scena con incredulità e disprezzo.  Nel secondo caso invece, Via Ricasoli lato Piazza Attias, i due bravissimi attori hanno intensificato la discussione e Ismaele ha cominciato a strattonare Giorgia urlando. Questo ha attirato l’attenzione della folla, che finalmente si è mostrata partecipe.

Una donna ha cominciato ha sgridare il ragazzo violento. Un’altra signora, più anziana e grintosa, ha preso le difese di Giorgia, alzando il tono di voce e intimando Ismaele ad allontanarsi. Poco dopo due uomini, che stavano osservando la scena immobili, sono intervenuti prendendo una posizione decisa, contro il ragazzo.

Un lieto fine per noi
e per la nostra coppia (finta)!”

 

 

 

Lascia un commento »