Parole Invisibili – Storie dal Carcere di Livorno

Federico Paoli 16 novembre 2016 0

La libreria Erasmo Gaia Scienza ospiterà venerdì 18 novembre alle ore 18 la presentazione del libro “Le Parole Invisibili – Storie dal carcere di Livorno”, a cura di Francesca Ricci, frutto del laboratorio di giornalismo realizzato da Arci Solidarietà Livorno in collaborazione con la Casa Circondariale di Livorno e il Garante dei detenuti, grazie al sostegno dell’ottoXmille della Chiesa Valdese. “Le Parole Invisibili” sono la conclusione di un laboratorio di giornalismo in carcere, partito lo scorso inverno, che ha visto entrare alle Sughere Omar Monestier, Mario Cardinali, Eva Giovannini, Silvia Trovato e Jacopo Storni, che hanno portato ai detenuti la propria esperienza. Dal laboratorio di giornalismo i detenuti hanno prodotto ventidue elaborati, tra racconti, articoli, pensieri liberi, che raccontano la loro vita, fatta di elaborazione del passato, immaginazione per il futuro, considerazioni sociali e politiche, sogni e desideri trasformati nel libro che verrà presentato alla libreria Erasmo. Ci sono storie che parlano del mondo della droga, storie che raccontano la traversata in mare sui barconi, storie che raccontano ed evocano un desiderio. Le voci dei detenuti hanno creato questo libro che condivide oltre le sbarre la propria esistenza, in modo intimo e appassionato, legandosi alle parole elaborate, scritte con concentrazione a penna, su fogli di carta, utilizzando la scrittura come una chiave che apre tutte le porte dell’esistenza, con le sue turbolenze, i suoi errori, il desiderio di ricominciare, cercare un nuovo spazio esistenziale. «Parlare di attualità in carcere significa per i detenuti raccontare i propri vissuti. Dentro questo libro ci sono racconti di vita, passaggi di tempo, fantasie, pillole, sentimenti e imprecazioni» spiega Francesca Ricci di Arci Solidarietà Livorno, che ha curato l’organizzazione del corso e la preparazione del libro. Il laboratorio di giornalismo ha inoltre promosso un premio che è stato vinto da tre detenuti-scrittori che sono stati selezionati dalla giuria composta da Marco Solimano, Lamberto Giannini, Eva Giovannini e Silvia Trovato. La presentazione presso la libreria Erasmo Gaia Scienza sarà tenuta da Eva Giovannini e Silvia Trovato, che racconteranno ai presenti di questo progetto e del libro, che verrà offerto gratuitamente a tutti i presenti. Nel corso della presentazione saranno premiati i tre racconti dei vincitori del premio giornalistico.

Due dei vincitori saranno presenti alla libreria Erasmo, mentre il terzo classificato sarà premiato via skype, perchè impossibilitato a muoversi dal proprio domicilio.

Alla fine della premiazione, verrà offerto un brindisi a tutti i presenti per festeggiare i vincitori e la conclusione di questo bel percorso.

Lascia un commento »